Dolci tipici romani

Curioso di sapere quali sono i dolci tipici romani? Vuoi stupire i tuoi amici con dolci semplici e ricchi di gusto?

Anche se spesso si ignora la provenienza di questi dessert, i dolci tipici romani sono diffusi in tutta Italia e si contraddistinguono per la loro bontà e delicatezza genuina, derivata da ingredienti semplici e “poveri” che rispecchiano la tipica cucina dell’antica Roma.

Dolci tipici romani – come si può resistere?

"Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare"
(George Bernard Shaw)

Come si può negare che un buon dolce sfizioso sia una delle cose più belle della vita? Noi romani lo sappiamo bene, le nostre tradizioni ci tramandano ricette di dolci tipici romani da leccarsi i baffi! Se hai una fame improvvisa, devi solo scegliere se mangiare un buon cornetto ripieno o un classico maritozzo con la panna.

Dolci tipici romani – per tutti i giorni

Altri dolci tipici romani sono le torte di ricotta e pinoli, la crostata di visciole e le ciambelle: impossibile non conoscerli!

Tra i dolci tipici romani più amati dell’antica tradizione romana troviamo i maritozzi, panini dolci fatti con farina, uova, burro, zucchero, uva sultanina, lievito e sale, e solitamente farciti con panna, chiamati così perché il fidanzato li regalava alla futura moglie che li soprannominava scherzosamente “maritozzi”.

Per fare merenda si può stuzzicare l’appetito con delle ciambelle al vino aromatizzate con anice, o con gli amaretti romaneschi, biscotti fatti di mandorle sia dolci che amare.

Per chi invece vuole rinfrescarsi nelle giornate afose d’estate, uno dei dolci tipici romani sicuramente più apprezzati è la grattachecca che, a differenza delle granita, consiste in ghiaccio grattato a neve al quale vengono aggiunti uno o più sciroppi.

Un’altra soluzione può essere quella di mangiare un buon gelato alla ricotta, legato alle attività della pastorizia nell'Agro Romano (visti gli ingredienti che i pastori potevano trovare facilmente).

Dolci tipici romani -  uno per ogni festività

Ci sono dolci tipici romani che caratterizzano però particolari periodi dell’anno, rappresentando un’autentica fusione di dolcezza e tradizione tutta da gustare:  non si può rinunciare, ad esempio, ai bignè o alle zeppole fritte di San Giuseppe per la festa del papà, oppure, durante i giorni pazzi del Carnevale, alle castagnole e alle frappe che risalgono anch’esse all’antica Roma, nella quale venivano preparati in grande quantità perché dovevano durare per tutto il periodo della Quaresima.

Altri dolci tipici romani, che in passato venivano concessi solo durante il periodo pre-pasquale, sono le ciambelle scuttuniate; sono delle ciambelle a base di uova, farina e zucchero che vanno prima bollite in acqua e poi cotte nel forno. Tra le prelibatezze dei dolci tipici romani legate alla Pasqua troviamo anche la pizza sbattuta e la pizza ricresciuta ideali da gustare assieme all’uovo di cioccolato.

Dolci tipici romani – immancabili sulle tavolate imbandite di Natale

Anche alla fine dell’anno non si può rinunciare a dolci tipici romani preparati appositamente per il periodo natalizio, come i bussolani e i tozzetti, sicuramente quelli più diffusi in questa parte dell’anno, ideali per aggiungere sapore alle vostre tavolate, grazie alla combinazione di cioccolato, frutta secca, limone e cannella.

Tra le altre prelibatezze di dolci tipici romani legati a questa festività ci sono anche i “mostaccioli romani”, caratterizzati da pepe e cannella che donano un tocco di sapore in più, il croccante alle mandorle, irresistibile per la sua farcitura al miele, il panpepato, contraddistinto dalla sua ricca varietà di ingredienti tra cui il cacao e la scorza d’arancia, e il pangiallo, un dolce dalla forma a pagnotta fatto con farina, frutta secca e miele, lievitato e cotto poi al forno, usato persino nell’antichità per celebrare l’arrivo del sole.

Dolci tipici romani – dove trovarli

A Roma si possono trovare meraviglie artistiche una dietro l’altra camminando sopra millenni di storia, ma la capitale offre anche prelibatezze gastronomiche. Agli amanti di torte, paste e biscotti basterà passeggiare tra i quartieri storici della città per trovare dei deliziosi dolci tipici romani. 

Al centro di Roma, lungo la via Ostiense, si può trovare la pasticceria Andreotti che offre una lunga tradizione di dolci tipici romani dal 1931.

A via del Moro è locata invece la pasticceria Valzani, che è una piccola azienda artigiana a carattere familiare fondata nel 1925.

Un’altra pasticceria artigianale che lavora dai primi anni del Novecento è la pasticceria Regoli situata in via dello Statuto, a due passi da Santa Maria Maggiore e Piazza Vittorio Emanuele II, mentre nel cuore di Roma,  in via Merulana da quasi cento anni, c’è il forno Pannella che offre anche il servizio di acquistare i prodotti online.


Che aspetti a visitare la capitale per scoprire dove fanno i dolci tipici romani più buoni? Facci sapere con un commento, e se hai trovato interessante l’articolo continua a seguire la nostra pagina.

 

PROGETTO PATROCINATO DA:

    

Contatta Ace LAzio gratuitamente

In Evidenza

Corsi ed Eventi Culinari

Novembre 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Vendita e Nolegio Gazebo

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ristorazione